3 ottobre 2018
luciamerico-spiritualcoach-a-tavola

VERGOGNE SEGRETE

Ci sono segreti carichi di vergogna che le donne portano rinchiusi dentro casseforti mentali, spesso dorate. Sono vergogne antiche alle quali abbiamo scelto di aderire, inconsapevolmente. Siamo state avvertite che alcune scelte e circostanze della nostra esistenza sarebbero state completamente stravolte. Parlo del sesso, dell’amore, del denaro, della violenza o ad altre difficoltà che imperversano nella condizione umana. Un carico così vergognoso da non essere degno di assoluzione Questa esclusione […]
31 agosto 2018
luciamerico-spiritualcoach-in-due-è-meglio

SE NON VINCIAMO INSIEME, NESSUNO VINCE!

Sembra che in uno scontro a due non ci sia modo di uscirne entrambi vincitori, ma non è così! Un modo c’è se ci rendiamo disponibili a scoprire e accettare un pensiero più elevato e a metterlo davanti alla rigidità. Ti domanderai come farai a riconoscerlo nel trambusto di una discussione. Ci vuole un po’ di allenamento, certamente, e queste sono le sue caratteristiche: È calmante e rende disponibili Non […]
12 luglio 2018
luciamerico-spiritualcoach-formentera

CONTENITORE DI EMOZIONI

I bambini non si preoccupano del loro corpo, non lo etichettano come “bello” o “brutto”: lo vivono pienamente nei movimenti e nelle emozioni. Vestito o svestito per loro è uguale: a volte meglio svestito perché si sente più libero. La forma per loro non è importante: l’emozione lo è. Il corpo è una finestra sul mondo e le emozioni in genere si manifestano con tutta la loro forza quando siamo bambini. […]
6 luglio 2018
uciamerico-spiritualcoach-amore-rubato

RUBARE L’AMORE

Concentrarsi esclusivamente sulla vita degli altri è perdere di vista sé stesse. Accontentare, rendere felice, sollevare dai pesi, farsi carico e a volte sostituirsi all’altro in attività che lui stesso dovrebbe fare, non è amore. Assomiglia più alla paura nella qualità e forma che più desiderate e che ci porta a rubare l’amore. Quando ci occupiamo in maniera smisurata della vita altrui, stiamo sottolineando la loro incapacità credendo di valorizzare […]